TFA - Tirocinio Formativo Attivo
PON Per la Scuola – competenze e ambienti per l'apprendimento

  Orari di segreteria

  Dal lunedì al venerdì:
8,00-9,00 / 12,30-13,00

Lunedì e giovedì:
15,30-16,30
 

  Ultime notizie


24/01/2024 11:50:24
Il Piano Triennale dell'Offerta Formativa (PTOF) della nostra scuola (ultimo aggiornamento gennaio 2024)
 

Leggi tutto l'avviso per visualizzare o scaricare il PTOF nella sua ultima versione

 

28/12/2023 13:06:27
Calendari del mese in corso
 

Per visionare i calendari mensili di GENNAIO 2024, leggi tutto l'avviso

 

31/10/2023 13:17:19
CALENDARIO SCOLASTICO 2023-2024 DI CIASCUN ORDINE DI SCUOLA
 

Visualizza i documenti allegati, riguardanti il Calendario Scolastico 2023-2024

 

31/10/2023 13:16:04
Menù in vigore
  Sono in linea i menù adottati presso la nostra scuola
 

19/06/2023 17:01:51
Libri di testo adottati per l'a.s. 2023-2024
 

Adozioni libri di testo : leggi tutto l'avviso per accedere ai file PDF con gli elenchi.

 

06/11/2019 12:31:30
Regolamento d'Istituto
 

E' in linea il Regolamento d'Istituto approvato in data 30/10/2019.

Leggi tutto l'avviso se vuoi saperne di più.

 

06/11/2019 12:30:06
PRIVACY NUOVA INFORMATIVA AI GENITORI
  E' disponibile la nuova informativa ai genitori per la PRIVACY ai sensi del Regolamento UE 2016/679
 

18/10/2012 11:43:26
Associazione Genitori
  Leggi tutto l'avviso e scarica l' elenco aggiornato delle convenzioni con l'Associazione Genitori
 

Gita a Pompei

E-mail Print PDF



 

Avviso

Per visionare i calendari mensili di GENNAIO 2024, leggi tutto l'avviso




Documenti scaricabili

Articoli - i più visti

I bambini raccontano ...

Giovedì, 18 maggio 2017, noi ragazzi di classe 5^, i maestri e  tre nostre mamme abbiamo partecipato ad una gita istruttiva a Pompei. Ci siamo ritrovati alle sette del mattino alla stazione Termini: ci è piaciuto vederci tutti lì a quell’ora ! Alle 7.30 siamo saliti sul treno “Freccia Rossa”, diretto a Napoli Centrale. Avevamo i posti prenotati nella carrozza n. 6. Sul treno ci siamo seduti vicino ai compagni e alcuni di noi hanno giocato a carte, prima a “Uno” e poi a “Scopa”. Giunti a Napoli, siamo saliti sulla Circumvesuviana, la metropolitana diretta a Pompei. Durante il viaggio abbiamo anche ascoltato delle musiche tradizionali napoletane suonate da musicisti ambulanti. Questo ci ha fatto scordare che saremmo dovuti stare sul mezzo almeno una mezz’ora. Arrivati a destinazione abbiamo consumato la merenda, dopo esserci spalmati la crema solare ed aver ripulito le nostre mani. Quindi ci siamo incamminati verso gli scavi. Entrati nella zona archeologica, mentre aspettavamo la nostra guida, abbiamo notato degli operatori di Rai 3 che hanno intervistato alcuni di noi perché, la sera precedente, era stata rubata una borchia del VI secolo. Abbiamo poi appreso che ci avevano mandati in onda sul telegiornale regionale della Campania.

Dopo ciò abbiamo iniziato la visita. La nostra guida, Maria Teresa, ci ha spiegato con semplicità e simpatia che avremmo visto poco di Pompei, dato che la sua superficie è di circa 40 ettari. Per prima cosa siamo entrati in un anfiteatro della capienza di ventimila persone (pari al popolo di Pompei di quel tempo) ed i posti a sedere erano suddivisi a seconda delle classi sociali di appartenenza dei cittadini.

La strada principale è denominata “Via dell’Abbondanza”, noi l’abbiamo percorsa e abbiamo visto negozi e case. In quasi tutte le ville i ricchi lasciavano le porte aperte per far ammirare ai passanti la bellezza della propria abitazione e, in quasi tutte, il soggiorno (Triclinium) si trovava di fronte al giardino perché tutti potessero ammirarlo, anche durante il pranzo. Le strade erano usate come fognature, perciò per non far bagnare i piedi ai passanti, i marciapiedi e le strisce pedonali erano rialzati.

Siamo poi andati a visitare le terme. La vasca con l’acqua fredda (frigidarium) era di forma circolare; quelle con l’acqua calda e tiepida (calidarium, tiepidarium) erano quadrate e venivano riscaldate con i vapori caldi. La guida ci ha anche detto che ci fu un forte terremoto 17 anni prima dell’eruzione del Vesuvio e gli abitanti pensavano di aver fatto arrabbiare gli Dei. L’eruzione del vulcano ricoprì tutto di cenere e abbiamo potuto vedere dei calchi di corpi di persone e animali morti che gli studiosi hanno ricostruito, grazie alla tecnica del gesso liquido.

La visita è terminata con l’arrivo nel Foro, la piazza principale, posta quasi alle pendici del Vesuvio, luogo in cui gli antichi si ritrovavano per parlare d’affari e per andare nel tempio a offrire sacrifici ai loro Dei.

Sempre all’interno degli scavi abbiamo pranzato al sacco in una zona ombreggiata. Il maestro Lucio ci ha anche accompagnati in un’arena in cui alcuni di noi hanno dato una specie di “spettacolo”.

Dopo una lunga camminata ci siamo fermati dieci minuti presso la Basilica della Madonna del Rosario a pregare. Abbiamo poi acquistato dei souvenirs da portare a casa.

A quel punto ci eravamo proprio meritati una deliziosa granita, prima di risalire sulla Circumvesuviana che ci avrebbe riportati alla stazione di Napoli.

E’ stata una gita bella e istruttiva, anche se molto stancante, un’occasione anche per divertirci tutti insieme, visto che, il prossimo anno, alcuni di noi cambieranno scuola.

Veramente è un’esperienza da ripetere e che consigliamo a tutti!

                                                    Gli alunni di classe 5^ Primaria


Copyright © 2010. Ist. Sacro Cuore Via Alberto Da Giussano, 93 - Roma (RM) - Mappa stradale - Privacy Policy - Amministrazione Trasparente